FORMAZIONE PER FORMATORI 24 ore

500.00

L’obiettivo principale è quello di fornire gli strumenti metodologici per la gestione dei processi formativi, in tutte le fasi in cui essi si sviluppano, dalla analisi dei bisogni, alla progettazione, alla erogazione e monitoraggio della qualità.
Il modulo è finalizzato a illustrare e far conoscere:
– i riferimenti normativi relativi alla formazione sulla sicurezza sul lavoro, in modo da saper individuare gli obblighi, i vincoli e le prescrizioni per ciascuno dei soggetti obbligati
– gli approcci andragogici della formazione sulla sicurezza e il ruolo del formatore/docente
– i processi generali che caratterizzano il ciclo di produzione della formazione: diagnosi, progettazione di massima (macroprogettazione), progettazione di dettaglio (microprogettazione), erogazione, valutazione dei risultati, monitoraggio della qualità formativa
– l’architettura generale di un progetto formativo, anche sulla base delle indicazioni metodologiche riportate nell’Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016
– gli approcci e gli strumenti per la gestione d’aula, fornendo conoscenze sui processi comunicativi, le barriere e gli ostacoli all’ascolto
– i principi generali su come strutturare un sistema di rilevazione e monitoraggio, mediante indicatori ed indici prestazionali, che assicuri la qualità sia a livello progettuale che di erogazione del servizio e dell’organizzazione
– gli aspetti normativi e metodologici della formazione e-learning.

*I prezzi si intendono IVA ESCLUSA

**Per disponibilità del corso consulta il CALENDARIO CORSI 

Categoria:

Descrizione

L’obiettivo principale è quello di fornire gli strumenti metodologici per la gestione dei processi formativi, in tutte le fasi in cui essi si sviluppano, dalla analisi dei bisogni, alla progettazione, alla erogazione e monitoraggio della qualità.
Il modulo è finalizzato a illustrare e far conoscere:
– i riferimenti normativi relativi alla formazione sulla sicurezza sul lavoro, in modo da saper individuare gli obblighi, i vincoli e le prescrizioni per ciascuno dei soggetti obbligati
– gli approcci andragogici della formazione sulla sicurezza e il ruolo del formatore/docente
– i processi generali che caratterizzano il ciclo di produzione della formazione: diagnosi, progettazione di massima (macroprogettazione), progettazione di dettaglio (microprogettazione), erogazione, valutazione dei risultati, monitoraggio della qualità formativa
– l’architettura generale di un progetto formativo, anche sulla base delle indicazioni metodologiche riportate nell’Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016
– gli approcci e gli strumenti per la gestione d’aula, fornendo conoscenze sui processi comunicativi, le barriere e gli ostacoli all’ascolto
– i principi generali su come strutturare un sistema di rilevazione e monitoraggio, mediante indicatori ed indici prestazionali, che assicuri la qualità sia a livello progettuale che di erogazione del servizio e dell’organizzazione
– gli aspetti normativi e metodologici della formazione e-learning.

Analisi dei bisogni formativi, attraverso la riflessione su alcuni aspetti peculiari e strategici nell’ambito della salute e sicurezza
La progettazione di interventi formativi, in ambito salute e sicurezza, a partire dalla progettazione generale, per arrivare a quella di dettaglio, all’organizzazione dell’intervento stesso, senza dimenticare la fase di pianificazione delle attività
Realizzazione e gestione delle attività formative analizzando il momento di “pre-aula” e quello più propriamente dedicato all’aula. A questo tema verrà dedicata la parte portante dell’intervento formativo, illustrando metodologie specifiche, applicabili in ambito salute e sicurezza, per rendere la formazione più efficace. Con il ricorso a tecniche ed esercitazioni ah hoc, è possibile aumentare in modo rilevante il coinvolgimento dei lavoratori nella fase formativa, producendo conseguenti benefici effetti sui comportamenti nella pratica di lavoro quotidiano
La valutazione del processo formativo. Consiste nel fornire utili strumenti sia per una più precisa definizione dell’importanza della valutazione stessa, in termini di trasferimento di conoscenze, che di risultati di efficacia